lunedì 26 gennaio 2015

NonSoloCaselle trasloca

Cari amici, da oggi in poi, NonSoloCaselle continuerà la propria "attività" unicamente dalla pagina Facebook. Il blog non sarà più aggiornato e tra qualche mese non sarà più accessibile.
Quindi questo è l'ultimo post che pubblichiamo su questo sito.
Abbiamo preso questa decisione perchè ormai la nostra pagina su Facebook ha una visibilità ed un'efficacia ben maggiore di questo blog. Pertanto le nostre "fatiche" verranno concentrate unicamente in quella direzione.
Come ben potete capire, non si tratta di una "chiusura", ma di un semplice "trasloco" verso uno strumento più appropriato. Ci potrete quindi continuare a seguire andando, se ancora non l'avete fatto, sulla pagina Facebook di NonSoloCaselle e cliccando su "mi piace". Ci farete cosa molto gradita, qualora invitaste anche i vostri amici su Facebook a fare altrettanto.

martedì 20 gennaio 2015

Il pedibus ci riprova

Proviamo a far ripartire il pedibus, un’iniziativa intelligente ed educativa che è arrivata anche a Caselle, ma che quest’anno scolastico non è ancora partita per mancanza di volontari. Pubblichiamo qui di seguito l’avviso che abbia mo rovato sul sito ufficiale del comune.

La Città di Caselle T.se, in collaborazione con il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, promuove una nuova partenza del progetto pedibus, rivolto agli alunni delle scuole elementari, per andare a scuola in compagnia in modo semplice, gratuito e divertente e... con i propri piedi. Quali sono i vantaggi di partecipare al pedibus?
I genitori risparmiano tempo, non devono accompagnare i bambini fino a scuola e il progetto è gratuito e funziona sempre, con il bello e cattivo tempo. Per i bambini è socializzante, educativo e salutare, visto che ogni mattina fanno esercizio fisico. Per la Città è ecologico, non inquina e riduce le emissioni di inquinanti e il traffico vicino alla scuola.
Perché il pedibus possa ripartire, è necessario che ci siano gli accompagnatori. Per tutti questi motivi all'Informagiovani di Caselle a Palazzo Mosca è aperta la campagna di promozione del pedibus per la ricerca di adulti, per il ruolo di accompagnatori ufficiali in una delle linee previste e di bambini, che vorranno partecipare scegliendo la linea e la fermata più comoda per la propria scuola.

lunedì 12 gennaio 2015

Un nuovo episodio oscuro

Se volessimo fare una battuta, potremmo dire che il nuovo anno a Caselle è iniziato con il botto. Invece la sensazione è che sia iniziato all'insegna della continuità con il 2014.
Ci riferiamo al mezzo incendiato in via Venaria. Dopo l'incendio che ha colpito alcune aziende all'interno dell'ex lanificio Bona, siamo di nuovo qui a paventare l'ipotesi che dietro a questi episodi ci siano situazioni poco chiare. Sarebbe inutile mettere la testa sotto la sabbia: ormai anche a Caselle agiscono associazioni di tipo mafioso. E questo non siamo noi a dirlo, ma a parlare sono sentenze e ordinanze giudiziare.
Magari ci sbagliamo, ma se dietro a questo episodio ci fosse la mano della criminalità organizzata, ci sarebbe poco da stupirsi.

mercoledì 7 gennaio 2015

Le Sinistre hanno l'elastico

Ritorna l’Epifania Letteraria, l’appuntamento culturale di inizio anno giunto alla sesta edizione che viene organizzato dal Circolo Letture Corsare in collaborazione con Parole e Musica onlus.
Quest’anno l’incontro si terrà nella sede di via Diaz 15 a Borgaro, giovedì 8 gennaio a partire dalle ore 21. L’ospite sarà Guerrino Babbini che presenterà il suo ultimo libro “Le Sinistre hanno l’Elastico”. Più che un libro si tratta di un e-book, pubblicato a settembre di quest’anno, che parla di comunicazione “la comunicazione tra le varie generazioni - come sottolinea Babbini - che si esprime nelle forme più articolate e variegate. Nel libro ho voluto affrontare i temi del linguaggio giovanile, quello femminile ma anche l’incomunicabilità dei linguaggi della politica. Un ruolo importante lo ha per me ancora la letteratura nelle sue varie forme, ma è evidente che non si può saltare l’odierni e dirompenti strumenti di comunicazione di massa. Ho voluto anche inserire un capitolo sull’Africa, che io amo e aiuto per l’impegno diretto che ho nell’associazione Abalalite con i suoi progetti in Guinea”.
A questo proposito verrà proposto da alcuni volontari di Abalalite un film con le ultime documentazioni visive dei progetti che si stanno realizzando nel villaggio di Nhoma in Guinea in particolare l'esperienza di Michelangelo Bertuglia presidente di Parole e Musica onlus. Non mancherà la parte ghiotta con un rinfresco offerto dagli organizzatori dell’Epifania Letteraria. L’ingresso ovviamente è libero.

mercoledì 31 dicembre 2014

Buon 2015!

Con questo post vogliamo porgere a tutti quanti voi che ci seguite da anni, così come a chi si è aggregato di recente, i nostri auguri di un felice e prospero 2015.
Buon anno!

lunedì 22 dicembre 2014

Un regalo per Natale

 Vogliamo accogliere e rilanciare un appello dell’associazione Abalalite, che stanno lavorando insieme agli abitanti di N’Tchangue, un piccolo villaggio della Guinea Bissau, per realizzare una "Scuola Agraria" per orticultura e frutticultura. Per realizzare questo sogno potete contribuire donando anche un solo euro all'associazione culturale Parole & Musica onlus che da anni sostiene questo progetto.
La donazione si può fare con un versamentu sul c/c bancario intestato ad Associazione Culturale Parole & Musica onlus, iban IT 40 D 05034 30290 00000000 2010 oppure con bollettino c/c postale n° 35692102 intestato ad Associazione Culturale Parole & Musica onlus, via Diaz, 15 - 10071 Borgaro T.se (TO). Causale del versamento "Progetto Scuola Agraria Guinea Bissau".

mercoledì 17 dicembre 2014

Il presepe dei Battuti

Continua la collaborazione tra i Battuti e i ragazzi del catechismo. Quest’anno viene proposto un percorso tra le diverse realtà del mondo in contesti ben caratterizzati e di forte impatto emotivo.
I ragazzi del catechismo (ovviamente con la collaborazione delle catechiste, dei genitori, dei ragazzi dell’oratorio e alcuni adulti) si sono divisi in cinque gruppi e ogni gruppo ha rappresentato il presepe in un contesto sociale diverso: Caselle Torinese, una megalopoli, l’Africa, la guerra e le favelas.
Nell’area del presbiterio per la prima volta viene esposto il Presepe Martinetto, ambientato nel mondo della tessitura, e non solo, inserito in un paesaggio pensato dai Battuti, un presepe di impostazione tradizionale che accoglie le splendide realizzazioni artigianali e meccaniche dell’artigiano Blanda.
Sarà possibile visitare i presepi dal 13 dicembre all’11 gennaio con i seguenti orari: Mattino 9.30 – 11.30 – Pomeriggio 16.00 – 18.00. Domenica pomeriggio e lunedì chiuso).